TwitterFacebookGoogle+

Mps: definita controversia con fisco su 'Chianti classico'

(AGI) – Siena, 23 dic. – Il Gruppo Monte dei Paschi ha definito con l’Agenzia delle Entrate ogni controversia derivante dalle verifiche fiscali condotte nei confronti della incorporata Mps Immobiliare (Mpsi) e della controllata Perimetro Gestione Proprieta’ Immobiliari (Consorzio Perimetro) e relative al trattamento fiscale dell’operazione Chianti Classico. Lo afferma una nota dell’istituto in cui si sottolinea che l’impatto della definizione sul conto economico e sul Cet 1 a livello consolidato e’ sostanzialmente neutro. In particolare, la definizione prevede: la tassazione della plusvalenza di 421,6 milioni circa derivante dal conferimento del ramo d’azienda immobiliare da Mpsi a Consorzio Perimetro perfezionato nel 2009; il conseguente riconoscimento da parte del Gruppo Mps delle imposte sui redditi relative alla suddetta plusvalenza pari a circa 115,9 milioni, in parte assolte utilizzando perdite fiscali pregresse. Considerando anche interessi e sanzioni, si legge nella nota, l’onere complessivo della definizione e’ pari a circa 126 milioni. “Tenuto conto che la tassazione di tale plusvalenza comporta il riconoscimento fiscale dei maggiori valori civilistici degli immobili, iscritti a seguito del conferimento”, spiega Mps, “la definizione comporta a favore del Gruppo il diritto a maggiori ammortamenti fiscali. Il conseguente adeguamento della fiscalita’ differita, connessa ai nuovi valori fiscali degli immobili, determina un beneficio economico a livello consolidato sostanzialmente corrispondente all’onere della definizione. Pertanto, come evidenziato, l’impatto della definizione sul conto economico e sul Cet 1 a livello consolidato e’ sostanzialmente neutro. Tenuto conto di quanto sopra, il Gruppo, pur pienamente convinto della correttezza del proprio operato”, conclude la nota, “ha ritenuto opportuno aderire alla definizione e rimuovere lo stato di incertezza derivante dal possibile contenzioso che sarebbe scaturito dalla vicenda”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.