TwitterFacebookGoogle+

Muore guru indiano, devoti lo congelano: ‘Medita’

Screenshot 2014-03-13 11.49.53NEW DELHI  – Un famoso guru del nord dell’India, morto circa un mese e mezzo fa, è stato messo in un congelatore dai suoi fedeli in attesa che si risvegli dalla “profonda meditazione”.

Sul website della sua setta, si legge che “sua santità Ashutosh Maharaj è in profondo stato meditativo (Samadhi) dal 29 gennaio 2014″ e si ringraziano i devoti che lo sostengono con le preghiere e che attendono il suo “risveglio”.

Il corpo dell’asceta si trova in un frigorifero del suo ‘ashram’ (monastero) di Nurmahal, nello stato nord occidentale del Punjab, dove secondo i fedeli “sono state ricreate condizioni climatiche dell’Himalaya”, dove molti santoni indù sono soliti trascorrere diverso tempo in trance. Maharaj è a capo di un’organizzazione religiosa che si chiama Divya Jyoti Jagrati Sansthan (Missione per il risveglio della luce divina) e che vanta milioni di devoti in tutto il mondo.

Il guru, che aveva una settantina di anni, è morto d’infarto ed è stato dichiarato “clinicamente morto” dai medici. Ma il giorno dopo un portavoce della setta ha dichiarato che “era caduto in trance”. Da allora è continuata la normale routine quotidiana nell’ashram ed e’ stata mantenuta anche la scorta della polizia del Punjab che era stata assegnata per la protezione del santone. La decisione di “congelare” il guru è stata però contestata da un uomo, che dice di essere suo “figlio” e che si è rivolto a un tribunale per avere il corpo e procedere con la cremazione. In gioco ci sarebbe una ricca eredità del valore di diversi milioni di dollari consistente in proprietà immobiliari della setta.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2014/03/13/Muore-guru-indiano-devoti-congelano-Medita-_10224869.html

Fonte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.