TwitterFacebookGoogle+

Muracci Nostri, 40 artisti colorano Primavalle – FOTO

Roma – Muri come enormi tavolozze su cui, attraverso le immagini, “raccontare storie di cui la strada ha bisogno”: questo lo slogan del collettivo di street art del quartiere romano di Primavalle, Muracci Nostri, giunto alla seconda edizione del festival, quest’anno dedicata all’attore francese Jean Marie Volonté.

Muracci Nostri, Primavalle torna per ‘raccontare storie’ – Foto

Il progetto, nato due anni fa da un’idea del poeta e scrittore Maurizio Mequio, è a cura della comunità Primavallina che quest’anno ha realizzato 56 murales e 20 laboratori e installazioni per le vie del quartiere. Per la loro realizzazione sono state raccolti circa 3000 euro in crowdfunding e una donazione di 150 litri di pitture da parte di Fox Vernici.

A cimentarsi nelle opere circa 40 artisti tra cui Evita Andujar, Luigi Ambrosetti, Atue, Beetroot, Bol, Sabrina Carletti, Alessandra Carloni, Violetta Carpino, Chekos, Arianna Cola, Gianluca Cresciani, Milva Di, Franco Durelli, Ex Voto, Andrea Gandini, Gli Altri, Gods in Love. Nomi in vista come quelli di Gomez, La Rouille, Khem e Nemo firmano invece  i murales più estesi.

Dai baci alle armi, dai migranti al terremoto, le opere del collettivo si snodano in un percorso che parte dal Via di Sant’Igino Papa fino a via Alessio Ascalesi e dalle facciate dei palazzi raccontano e denunciano, proprio in base a quella filosofia cara a Muracci Nostri secondo cui “le parole non sono che muri”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.