TwitterFacebookGoogle+

"Muraro indagata", nuova tegola per Raggi

Roma – Nuova tegola per Virginia Raggi: l’assessore all’Ambiente di Roma, Paola Muraro, è indagata dalla procura di Roma “per abuso e violazioni ambientali” in relazione ai suoi 12 anni in Ama. Lo riferiscono diversi quotidiani. Domani la Muraro si dovrà presentare insieme al sindaco davanti alla commissione parlamentare Ecomafie.  Una delle accuse sarebbe legata al tritovagliatore di Rocca Cencia, di proprietà di Manlio Cerroni, su cui la procura ipotizza l’associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito dei rifiuti, truffa e frode nelle pubbliche forniture. Muraro fino al giugno scorso era favorevole al suo utilizzo.

Raggi apre ai consiglieri, “nomine insieme per vincere”

Altre accuse riguarderebbero le consulenze svolte dal 2004 al 2016, periodo in cui l’assessora aveva lavorato come referente Ippc negli impianti Tmb di Rocca Cencia e di via Salaria. L’ipotesi è che gli impianti siano stati a lungo sottoutilizzati, producendo meno scarti in uscita, difformi rispetto alle prescrizioni. Inoltre si valuta il trattamento economico ricevuto dalla Muraro all’Ama e le intercettazioni di telefonate con Buzzi, al centro dell scandalo delle cooperative di Mafia Capitale. (AGI)

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.