TwitterFacebookGoogle+

MUTILAVA MALATI TERMINALI PER SOLDI

Milano – Ergastolo, più due anni e mezzo di isolamento diurno: è questa la pena, durissima, richiesta dai pubblici ministeri Grazia Pradella e Tiziana Siciliano per Pier Paolo Brega Massone, l’ex primario di Chirurgia toracica della clinica Santa Rita, arrestato nel giugno del 2008 per le presunte “operazioni a scopo di lucro” in quella che venne subito ribattezzata la “clinica degli orrori”. Già condannato a 15 anni e mezzo di carcere per truffa e per un’ottantina di casi di lesioni ai pazienti e recentemente scarcerato per un vizio di forma, Brega Massone è accusato di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà per le morti di quattro pazienti avvenute nel 2006. Morti causate, secondo l’accusa, da “interventi inutili” con tanto di “mutilazioni”, in alcuni casi ai danni di malati terminali, di fronte ai quali Brega Massone avrebbe dimostrato di non possedere il “senso dell’umana pietà”.

Original Article >> http://donfrancobarbero.blogspot.com/2014/03/mutilava-malati-terminali-per-soldi.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.