TwitterFacebookGoogle+

Napoli, il dottore al paziente gay: “Ma a cosa ti servono i genitali?”

L’Arcigay di Napoli denuncia un medico dell’ospedale Cotugno che avrebbe bullizzato un paziente omosessuale durante una visita.

Margherita Conte – Gio, 11/01/2018 –

Un ragazzo sarebbe stato deriso da un medico dell’ospedale Cotugno di Napoli perché “gay”.

A denunciare il fatto è l’Arcigay del capoluogo campano.

“Recatosi in ospedale per sottoporsi ad una visita di controllo successiva ad un intervento chirurgico a cui era stato sottoposto – scrive l’associazione sul sito – il tesserato di Arcigay Napoli è stato preso in giro dal chirurgo, che ironizzava in maniera volgare sulla funzionalità e l’utilità dei suoi organi genitali”. Il dottore in questione avrebbe poi definito l’omosessualità come una patologia.

Tra il paziente e il dottore sarebbe quindi nata una discussione, per colpa della quale non è stato possibile continuare la visita. Il ragazzo si è quindi dovuto rivolgere altrove. “La gravità del comportamento del chirurgo da un punto di vista deontologico – scrive sempre l’associazione – è ancora più esecrabile se si considera che proprio l’azienda sanitaria Cotugno storicamente collabora con Arcigay Napoli per la lotta all’AIDS e alle malattie a trasmissione sessuale. Nell’attesa di ricevere risposte chiare e tempestive dalla direzione sanitaria del Cotugno – alla quale abbiamo inviato formale richiesta di chiarimenti – auguriamo al nostro amico una rapida e totale remissione con la consapevolezza però che, se al suo posto, si fosse trovato un ragazzo omosessuale più giovane o più fragile, le risposte violente e antiscientifiche del dottore del Cotugno avrebbero certamente inferto un trauma profondo nella psiche del paziente”.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/napoli-dottore-ironizza-sul-paziente-gay-cosa-ti-servono-i-1482182.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.