TwitterFacebookGoogle+

Nasce Costituente Islamica e chiede più moschee e cimiteri musulmani

Sarà attiva dal 2018. I promotori: «non è un partito»

Musulmani in preghiera in strada.

Pubblicato il 28/10/2017 –
«Più moschee, ma anche cimiteri musulmani e il riconoscimento da parte dello Stato della carne halal». Questi, in estrema sintesi, sono alcuni tra i diritti più stringenti che le comunità islamiche italiane chiedono allo Stato italiano. A enunciarli è stato Roberto Hamza Piccardo, promotore della Costituente Islamica che è stata presentata per la prima volta a Imperia nel corso di un incontro aperto.

La Costituente islamica, che nascerà nel 2018 «non è un partito – ha detto Piccardo – ma un ente che sarà chiamato a trattare con lo Stato, affinché vengano riconosciuti ai musulmani gli stessi diritti degli italiani». «Finora – ha aggiunto Piccardo – lo Stato ha stretto intese con tutte le comunità religiose, tranne quella musulmana. La scusa è che non abbiamo un ente esponenziale, un soggetto che possa rappresentare tutti i musulmani di fronte allo Stato. Ma noi chiediamo il rispetto dei diritti, non vogliamo privilegi e lo Stato, a questo punto, può chiamarci per aprire un dialogo».

Quella musulmana è una realtà in crescita, anche in Italia. Secondo Piccardo, infatti, attualmente sono quasi 2,7 milioni i musulmani nel nostro Paese e novecentomila sono già italiani: «Ma entro il 2030 – ha detto -, saranno 5 milioni e, lo dicono le statistiche, nel 2060 un terzo della popolazione italiana sarà di origine straniera».

http://www.lastampa.it/2017/10/28/italia/cronache/nasce-costituente-islamica-e-chiede-pi-moschee-e-cimiteri-musulmani-9UwfS8j7vlnBLbhruS4ogN/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.