TwitterFacebookGoogle+

Natale: Ue consiglia, "acquistate giocattoli a marchio CE"

(AGI) – Roma, 22 dic. – Nel periodo di Natale viene acquistato oltre il 60% di tutti i giocattoli venduti nell’anno. Per questo la Commissione e il Parlamento europei promuovono la campagna sulla sicurezza dei giocattoli, che devono sempre avere l’etichetta CE. “Tra i prodotti contraffatti venduti in tutta l’Unione europea – ha sottolineato il vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, nel corso di una conferenza stampa a Roma – il primo settore interessato e’ quello del tessile, seguito da quello dei giocattoli. In una citta’ come Roma abbiamo poi un fenomeno gravissimo che e’ quello della vendita di prodotti contraffatti da parte di ambulanti abusivi, che non vanno ovviamente confusi con quelli regolari. Nel mondo – ha proseguito Tajani – secondo le Nazioni Unite il giro di affari dei prodotti contraffatti e pari a quello del narcotraffico, cio e’ 200 milioni di euro l’anno. Un business controllato dalla criminalita’ organizzata, che ha investito molto in questo settore. Acquistare un prodotto contraffatto significa quindi aiutare la criminalita’ organizzata, fare un danno alle casse dello Stato ma anche alla salute del consumatore. Molti di questi prodotti – ha continuato l’europarlamentare di Forza Italia – hanno delle sostanze nocive, cancerogene, dieci volte superiori ai limiti consentiti. Nella stragrande maggioranza dei casi sono prodotti provenienti dalla Cina. L’Unione Europea – ha concluso Tajani – deve ancora far sentire di piu’ la sua voce in questo ambito”. Durante la conferenza stampa, alla quale hanno partecipato anche il direttore della rappresentanza della Commissione europea in Italia, Lucio Battistotti, e il generale della guardia di finanza Ivano Maccani, comandante della provincia di Roma, e’ stato sottolineato che nel 2011 il sistema europeo di allerta rapida (Rapex), ha fatto emergere su 100 casi di contraffazione 27 nel settore tessile, 21 in quello dei giocattoli, 11 nei settore dei veicoli a motore, 8 in quello degli elettrodomestici e 7 in quello dei cosmetici. Da luglio 2011 i giocattoli venduti nell’Ue devono rispondere a requisiti di sicurezza e sistemi di controllo che sono tra i piu’ rigorosi al mondo in ottemperanza alla direttiva europea sulla sicurezza dei giocattoli che prevede anche l’indicazione dell’eta’ adatta per l’uso del giocattolo. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.