TwitterFacebookGoogle+

Negli Usa disoccupazione al 5%

Washington – L’economia Usa a marzo crea 215 mila nuovi occupati, piu’ dell’atteso aumento di 205 mila unita’. Il tasso di disoccupazione, calcolato su una diversa base statistica, avanza al 5% dal 4,9% di febbraio. Gli analisti si aspettavano che restasse fermo al 4,9%. A febbraio e gennaio il numero di occupati resta quasi invariato.

A febbraio l’incremento e’ stato di 245 mila unita’ contro le +242 mila inizialmente previste e a gennaio gli occupati sono stati 168 mila in piu’ contro i +172 mila inizialmente stimati. Il tasto di partecipazione alla forza lavoro si attesta a marzo al 63%, il top da due anni. La paga oraria sale dello 0,3% mensile a 25,43 dollari e avanza del 2,3% su base annua. Il numero di ore settimanali lavorate resta fermo a 34,4. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.