TwitterFacebookGoogle+

Nel crollo di Torre Annunziata non si è salvato nessuno

Non si è slavato nessuno. Sono tutte morte le otto persone rimaste intrappoalete sotto le macerie della palazzina di quattro piani crollata venerdì alle 6.20 a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. I soccorritori hanno già recuperato sei corpi e altri due sono stati localizzati: si tratta di Francesca e Salvatore Guida, 14 e 8 anni, figli di Pasquale e Anna Guida i cui cadaveri sono stati estrattio durante la notte. Gli altri corpi reuperatri sono quelli di Giuseppina Aprea, Giacomo Cuccurullo, Adelaide Eddy Aprea e il figlio venticinquenne Marco Cuccurullo. 

Ecco cosa sappiamo finora:

  • La palazzina in cui si è verificato il crollo è in via rampa Nunziante.
  • A cedere sono stati il terzo e il quarto piano.
  • Due i nuclei familiari che abitavano a quei piani, 
  • Al primo e al secondo piano erano in corso lavori di ristrutturazione​

#TorreAnnunziata L’ala interessata dal crollo da giorni era stata evacuata per lavori di manutenzione.

— antonio pirolo (@antopirolo) 7 luglio 2017

Chi sono le vittime

Sotto le macerie sono rimaste due famiglie

  • La famiglia Guida abitava al terzo piano

    • Pasquale – padre
    • Anna Duccio – madre
    • Salvatore – figlio
    • Francesca – figlia  
  • La famiglia Cuccurullo abitava al quarto piano
    • Giacomo – padre
    • Adelaide – madre
    • Marco – figlio

Sullo stesso pianerottolo della famiglia Guida abitava Pina Aprea, 65enne sarta che viveva da sola. 

Cosa ha provocato il crollo

La Procura ha aperto un fascicolo per crollo colposo mentre il sindaco, Enzo Ascione, ha ammesso che “la palazzina era messa male” e si è rammaricato che il tecnico del comune che vi abitava non si sia accorto di nulla perché “qualche segnale avrebbe dovuto esserci”.

  • LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE – Il sindaco oplontino ha poi confermato che esisteva una Dia per lavori al primo e al secondo piano della palazzina in tufo e cemento di edilizia popolare degli anni ’60, ma voci di presenti sulla scena del crollo indicano anche un terzo cantiere al terzo piano di cui il sindaco non ha traccia documentale. Altre indiscrezioni parlano di una trave portante tagliata 
  • VIBRAZIONI PER PASSAGGIO TRENI – Qualcuno ha puntato il dito per il crollo anche sulle vibrazioni emesse dai treni che passano poco distante dal palazzo. Potrebbe essere stata una concausa, anche se Trenitalia in una nota lo ha escluso, assicurando che le vibrazioni vengono assorbite dalla massicciata e dal pietrisco.

Soccorritori in azione: segui la diretta su Twitter

Tweet riguardo torre annunziata

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.