TwitterFacebookGoogle+

Nella proposta Ue sui migranti centri controllati e accordi per gli sbarchi

La Commissione europea propone “centri controllati” all’interno della Ue per migliorare il processo di distinzione tra migranti che hanno diritto alla protezione internazionale e migranti irregolari che non hanno il diritto di rimanere in Europa. Proposti anche accordi regionali di sbarco, estesi ai Paesi non Ue, in stretta cooperazione con l’Oim e l’Unhcr. Questi i due pilastri su cui si muove la Commissione che intende così dare attuazione alle conclusioni del Consiglio Ue del 28 e 29 giugno sulla gestione dei migranti. La proposta della Commissione prevede anche il “pieno sostegno finanziario per coprire le infrastrutture e costi operativi” degli Stati che accettano i trasferimenti dei migranti sbarcati. Il finanziamento ammonterà a 6 mila euro a migrante.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.