TwitterFacebookGoogle+

Nell'inchiesta sul braccio destro di Macron c'entrano Stx e le navi da crociera Msc

Prima, brutta grana giudiziaria per Emmanuel Macron. La magistratura francese ha aperto un’inchiesta sul segretario generale dell’Eliseo, braccio destro del presidente, Alexis Kohler: il sospetto è di conflitto di interesse per i suoi legami familiari e professionali con le navi da crociera Msc, il gruppo privato italo-svizzero con il quale lo Stato francese ha avuto più volte contatti negli ultimi anni, mentre l’alto funzionario occupava posizioni chiave anche al ministero dell’Economia. L’Eliseo parla di “accuse infondate” e ha assicurato che “Kohler fornirà volentieri tutti i documenti che dimostrano la sua condotta rispettosa della legge in tutte le circostanze della sua carriera”. Secondo la presidenza, Kohler ha informato sempre i superiori dei suoi legami personali con Msc e non è intervenuto nelle decisioni. 

È stata l’associazione anticorruzione Anticor a formalizzare venerdì la sua denuncia in cui chiama in causa gli interessi di Kohler nella Mediterranean Shipping Company (Msc), gigante mondiale delle navi da crociera. Come ha spiegato ‘Le Monde’, sua madre è cugina prima di Rafaela Aponte, che con il marito Gianluigi fondò nel 1970 la societaà in cui Kohler ha lavorato per qualche mese come direttore finanziario (a partire dall’agosto 2016 a Ginevra).

La connessione con Stx

Msc da anni è il principale cliente dei cantieri Stx di Saint Nazaire, su cui nel tempo sono intervenuti con operazioni di salvataggio diversi governi francesi e di cui è diventato azionista Fincantieri​, dopo un braccio di ferro durato mesi. La magistratura dovrà chiarire se Kohler abbia partecipato ai diversi negoziati, se fossero pienamente noti i suoi rapporti con Msc e se ne abbia tratto in qualche modo vantaggi.

Kohler all’inizio degli anni 2010 lavorava nell’agenzia partecipazioni dello Stato, nel settore dei trasporti, e in virtù delle sue funzioni rappresentava l’azionista pubblico nei cda di Renault, Aeroporti di Parigi e Stx France. Per Anticor, “non poteva ignorare che c’era un conflitto di interessi nel rappresentare lo Stato francese” in un’impresa come Stx quando “la sua famiglia era proprietaria di uno dei suoi principali clienti”. Piu’ avanti, tra il maggio 2012 e il marzo 2014, Kohler è stato direttore aggiunto nel gabinetto dell’allora ministro dell’Economia e Finanze, Pierre Moscovici, attuale commissario per gli Affari economici e monetari. Dall’agosto 2014 all’agosto 2016 è stato direttore di gabinetto di Emmanuel Macron, all’epoca titolare dell’Economia, periodo in cui ha continuato a discutere del futuro dei cantieri Stx di Saint Nazaire. Nell’agosto 2016 eèdiventato direttore finanziario di Msc, fino alla vittoria di Macron, che lo ha chiamato all’Eliseo.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.