TwitterFacebookGoogle+

Nepal: famiglia disperso, doveva rientrare ha prolungato vacanza

(AGI) – Bolzano, 28 apr. – Sono ore di apprensione in via Parma, quartiere Don Bosco, a Bolzano dove vive la famiglia di Aaron Hell, il giovane cuoco bolzanino di 22 anni dato per disperso in Nepal che, stando alle informazioni della famiglia, pare che negli ultimi giorni si sia trasferito nella valle del Langtang, la stessa dove sono stati trovati morti i quattro escursionisti italiani, i trentini Renzo Benedetti, Marco Pojer ed Oskar Piazza e la marchigiana Gigliola Mancinelli. “E’ da venerdi’ scorso che non lo sentiamo. Doveva rientrare giovedi’ in Italia ma poi ci ha comunicato che avrebbe prolungato la sua vacanza di un mese nella zona ovest del Nepal”. A parlare all’AGI e’ Gerd Hell, padre di Aaron. “Ci aveva detto che si sarebbe recato a Langtang ma non sappiamo se realmente e’ andato. Prima era rimasto per un lungo periodo nella zona di Kathmandu poi si era spostato a Pokkara per circa venti giorni. Abbiamo provato a chiamarlo ma il suo telefonino entra in segreteria telefonica. Lui ha la passione per il trekking, non salire le vette. Quando ci ha comunicato che avrebbe posticipato il rientro a casa ci ha detto che negli ultimi giorni aveva conosciuto un gruppo di germanici ed una ragazza australiana”. A Bolzano ad attendere Aaron papa’ Gerd, mamma Carolina e i fratelli Manuel e Borsi. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.