TwitterFacebookGoogle+

Nepal: morto speleologo trentino Oskar Piazza

(AGI) – Bolzano, 27 apr. – Terza vittima italiana accertata del sisma in Nepal. Si tratta di Oskar Piazza, speleologo e membro del Soccorso alpino del Trentino Alto Adige. Tutte e tre le vittime sono originarie del Trentino. Si tratta di Renzo Benedetti, 60 anni di Segonzano, direttore della scuola di alpinismo della Sat di Cavalese, sposato e padre di un figlio, Marco Pojer di Grumes in Val di Cembra, cuoco della locale scuola materna, e lo stesso Piazza. Il luogo dove hanno perso la vita, travolti da una frana, gli escursionisti trentini Renzo Benedetti, Marco Pojer ed Oskar Piazza, e’ la valle del Rolwaling a nord di Kathmandu e stavano percorrendo il Langtang Trek. Facevano parte della comitiva assieme a Bendetti e Pojer anche Iolanda Mattevi, 52 anni di Segonzano (ferita ma non in pericolo di vita) e Attilio Dantone di Alba di Canazei in Val di Fassa rimasto illeso. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.