TwitterFacebookGoogle+

Neve e strade bloccate al centro-sud, la situazione regione per regione

Roma – Neve, gelo e raffiche di vento stanno provocando forti disagi in tutta Italia. Soprattutto al centro-sud si registrano difficoltà negli spostamenti in auto. Tanto che l’Anas, l’Ente nazionale per le strade, ha “vivamente sconsigliato” di mettersi in viaggio in Puglia, Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Sicilia nord orientale, regioni interessate da “condizioni meteorologiche estreme”, con neve e temperature polari.

I trulli di Alberobello imbiancati dalla neve

 

 

L’obbligo di catene o di pneumatici invernali (il vademecum)

L’Anas ricorda che è d’obbligo l’uso delle catene o di pneumatici antineve: il mancato rispetto è causa di pericoli e difficoltà della viabilità per se stessi e gli altri mezzi. Viabilità Italia consiglia di “mettersi in viaggio nelle zone interessate solo se strettamente necessario e di avere montati pneumatici invernali o di avere disponibili catene da neve da montare prontamente sugli pneumatici in caso di necessità”.

Gentiloni nella sede della Protezione Civile, massimo impegno per ridurre disagi

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, si è recato in visita alla sede della Protezione Civile “per ringraziare tutti i volontari che si stanno adoperando per dare una mano”. Qui, ha sottolineato, “si lavora per ridurre i disagi di questo picco di maltempo e incoraggiare chi sta lavorando”. “I disagi – ha aggiunto Gentiloni – vengono affrontati con il massimo impegno e mi auguro che vengano ridotti”.

 

 

La situazione regione per regione

  • Marche, Abruzzo e Molise – Dichiarato “codice rosso” per l’A14, nel tratto compreso tra Valvibrata e Termoli, con accumulo dei mezzi pesanti tra Loreto e Civitanova Marche, e nel tratto compreso tra Trani e Taranto, per l’autostrada A25 nel tratto compreso tra Sulmona e innesto A14. A causa delle intense nevicate, è chiusa in Abruzzo la ss 17 dal km 107 al km 149, in Molise la ss 87 dal km 146 al km 180, la ss 212. Resta il codice rosso su tutto il tratto abruzzese dell’autostrada A/14 e della A/25, nel tratto Pescara-Sulmona.

Le previsioni meteo dell’Aeronautica militare

La ss 17 rimane chiusa al traffico dal km 118 al km 149. Sempre a causa della neve, codice rosso anche per altre strade: la Tiburtina, km 186 – km 216; la ss 81 Piceno-Aprutina, km 172 – km 186; la ss 80 Frentana, dal km 50 al km 57; la S.S. 652, dal km. 56 al km. 60. A Castel di Sangro (L’Aquila) gli automobilisti rimasti bloccati sulla sp 119, dopo essere stati soccorsi dal personale volontario della Protezione civile, sono stati ospitati nelle strutture ricettive (teatro comunale, RSA, Caserma dei Vigili del fuoco) e rifocillati. In particolare, a Sulmona (L’Aquila) circa cento automobilisti sono stati soccorsi e ospitati in un albergo locale. 

Clicca sulla gallery per scorrere le immagini fullscreen con le didascalie

  • Basilicata – Il prefetto di Potenza ha emanato divieto di circolazione, fuori dai centri abitati, per i veicoli commerciali con massa a pieno carico superiore alle 7.5 t, dalle 00.01 alle 24, divieto che interessa tutte le strade statali e provinciali della provincia, con esclusione del tratto lucano dell’A3. Analogo provvedimento è stato adottato dal prefetto di Matera. Scuole chiuse lunedì 9 Gennaio a Matera e in diversi centri interni della regione, escluso, fino a ora, il capoluogo Potenza. Diversi centimetri di neve hanno imbiancato i ‘Sassi’ e quasi tutta la regione creando problemi alla circolazione. Le temperature sono rigidissime con punte di 10 gradi sotto lo zero durante la notte. 
  • Campania – Nevica incessantemente in molte zone dell’Irpinia, dove la neve ha già superato il mezzo metro di altezza. Difficoltà nei collegamenti lungo le strade provinciali e statali. Lungo il tratto irpino dell’A16 Napoli-Canosa si circola solo con catene o pneumatici termici. Resta il divieto per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate. Più difficile la situazione nella città capoluogo e in numerosi comuni che non si sono attrezzati per tempo. Ad Avellino già ieri, per il ghiaccio, non si circolava nel centro e nelle periferie. 
  • Puglia – Il prefetto di Bari ha emanato un’ordinanza con la quale viene fatto divieto di circolazione a tutti i mezzi pesanti, senza catene o pneumatici da neve, su tutte le strade statali e provinciali “fino a cessate esigenze”. E’ inoltre interdetta la circolazione dei mezzi privati, anche se muniti di pneumatici da neve o catene, su ss 96 nel tratto Altamura-Palo del Colle, ss 100 nel tratto Sammichele di Bari-Gioia del Colle, sp 18, sp 235 e sp 236 nel tratto Cassano Murge-Jesce, fino “a cessate esigenze”. Continua a nevicare su gran parte della provincia di Foggia e, in particolare, sul Gargano dove tra San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e Monte Sant’Angelo si è abbattuta una bufera di neve. Numerosi sono i disagi alla circolazione soprattutto nella zona dei tornanti per raggiungere il centro abitato. Bari si è svegliata insolitamente imbiancata con strade e auto coperte da uno strato di neve. Difficoltà si segnalano soprattutto verso l’interno e in particolare nella zona della Murgia, verso Altamura. Nevica da ore anche su tutto il Salento con problemi al transito sulla Gallipoli-Lecce e sulla superstrada tra Brindisi e il capoluogo salentino, con molte localita’ costiere che si presentano con paesaggio insolitamente innevato, difficolta anche nel Tarantino nella zona tra Castellaneta e Laterza. Neve e ghiaccio su tutta la Capitanata con temperature che hanno anche sfiorato i -10 in particolare sui Monti Dauni e sul Gargano. A Brindisi qualche criticità sulla strada dei Pittachi e il relativo cavalcavia mentre sono al lavoro mezzi spargisale in particolare sui dislivelli e sui ponti per limitare gli effetti delle gelate.

  • Calabria – Anche la Calabria è nella morsa del gelo, con neve fino alla costa, temperature di molto sotto lo zero, con punte fino a meno 15 gradi nella Sila, e vento forte. In particolare difficoltà la provincia di Reggio Calabria, dove la neve ha imbiancato anche gran parte del litorale creando suggestivi panorami con le spiagge imbiancate. A questo, però, si aggiungono anche tanti disagi soprattutto sulla viabilità provinciale e secondaria, dove il ghiaccio rappresenta il pericolo principale. Per questo la Prefettura di Reggio Calabria ha invitato la popolazione “a non mettersi in viaggio se non per effettiva necessità e, comunque, senza l’attrezzatura idonea per il transito in presenza di neve o ghiaccio”. Neve abbondante è stata segnalata anche nel Crotonese e in alcune zone del Cosentino, mentre in provincia di Catanzaro il sole ha accompagnato temperature che hanno raggiunto e superato anche i meno 9 gradi. Alcune zone periferiche restano isolate o difficilmente raggiungibili. Particolare attenzione è rivolta all’autostrada A2 del Mediterraneo, ex Salerno-Reggio Calabria, dove però non si registrano problematiche significative per gli automobilisti. 
  • Sicilia – In Sicilia l’A18 è rimasta chiusa per alcune ore nel tratto compreso tra Acireale e Giarre, per incidente al km 61 in direzione Messina, con deviazione del traffico lungo la ss 114. Il brusco calo delle temperature con la neve anche a bassa quota sta causando disagi alla viabilità in Sicilia Orientale. Forti difficoltà nella circolazione sempre sulla A18 Catania-Messina, temporaneamente chiusa in entrambe le direzioni, nel tratto tra Giarre e Fiumefreddo. Chiusa anche l’A20, fra Rometta e Boccetta. Nella zona di Caltagirone, chiusa la strada statale 514 nel tratto tra Vizzini (in provincia di Catania) e Francofonte (nel Siracusano, mentre risulta bloccata una parte della 194 nella zona che collega Lentini a Francofonte. Strade ghiacciate anche nei paesi dell’Etna dove oltre all’obbligo delle catene da neve a bordo le forze dell’ordine raccomandano “massima prudenza”. Proseguono, comunque, “i filtraggi ai caselli autostradali intermedi da parte delle forze di polizia per evitare l’afflusso dei mezzi pesanti e di tutti i restanti veicoli sprovvisti dei dispostivi idonei alla circolazione sul manto stradale innevato”, riferisce l’Anas. Ecco le altre statali chiuse al traffico in Sicilia: la ss 113 dal km 6 al km 11, la ss 575 fino al km 14, la ss 289 dal km 18 al km 53, la ss 120 dal km 100 al km 156, la ss 117 dal km 17 al km 40, la ss 643 fino al Km 23. La 117 è ancora chiusa nel tratto Mistretta (Messina) Nicosia (Enna) per la quantità di neve accumulata e per la presenza di numerosi mezzi rimasti in panne che ostruiscono la carreggiata. Scuole chiuse in vari centri, in particvolre nelle Madonie. Si transita con catene montate sull’autostrada A19 Palermo-Catania in alcune tratte tra Enna e Caltanissetta. 

I trasporti ferroviari 

Rete ferroviaria italiana (RFI) ha attivato il ‘Piano Neve e Gelo’

Sulla linea Puglia-Basilicata segnala:

– linea Foggia-Potenza: soppressione treni come da piano neve.

– linea Barletta-Spinazzola: circolazione sospesa.

– linea Campobasso Venafro: traffico sospeso. Attivato servizio sostitutivo.

– Stazione di Bari Centrale: Traffico fortemente rallentato. Soppressione di alcuni treni come da piano neve.

In Abruzzo si segnala:

– linea Pescara-Sulmona: dalle 5.00 soppressione treni come da piano neve.

In Sicilia:

– linea Palermo-Roccapalumba-Catania: dalle 3.50 interruzione linea da Roccapalumba a Vallelunga.

– linea Palermo-Agrigento: soppressione treni come da piano neve fino alle 13,00.

– linea Messina-Catania: dalle 10.00 sta riprendendo gradualmente la circolazione.

I collegamenti marittimi

Collegamenti marittimi saltati per il terzo giorno consecutivo tra Termoli e le isole Tremiti. La nave Isola Capraria è ferma nel porto molisano a causa delle violente mareggiate. Da venerdi’ scorso a terra anche l’elicottero dell’Alidaunia che raggiunge l’arcipelago pugliese dall’aeroporto di Foggia. Notevoli le ripercussioni e i disagi per la piccola comunita’ residente.

Disagi negli aeroporti siciliani

Ancora disagi negli aeroporti siciliani a causa del maltempo. Dirottato a Palermo il volo Venezia-Catania. Cancellato, invece, il Lampedusa-Palermo delle 8. Ritardi sulle rotte Roma-Palermo e dalla capitale al capoluogo siciliano, nonché su quella Pantelleria-Palermo. (AGI)

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.