TwitterFacebookGoogle+

NIENTE RIDUZIONE PER GLI F-35

Dopo mesi di attesa, i dati ufficiali desumibili dal Documento Programmatico Pluriennale del Ministero della Difesa dimostrano una chiara certezza sugli F-35: “questa riduzione non s’ha da fare!”.
La Campagna “taglia le ali alle armi”, che dal 2007 si batte per la cancellazione del programma dei caccia prodotti dalla statunitense Lockheed Martin, ha accolto con delusione e preoccupazione la decisione insensata del governo. “La decisione del governo Renzi di non toccare il budget destinato ai caccia F-35 si configura soprattutto come uno schiaffo al Parlamento che, l’autunno scorso e anche sulla base della pressione popolare e della nostra Campagna, aveva votato una mozione per il dimezzamento del budget del programma”, ha commentato la campagna “taglia le ali alle armi” a poche ore dalla pubblicazione del DPP del Ministero della Difesa che assegna al programma Joint Strike Fighter circa 583 milioni di Euro per l’anno 2015.


Info: segreteria@disarmo.org
328 3399267

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.