TwitterFacebookGoogle+

No Tav: marcia di protesta in Val Susa, 20 persone denunciate

Venti persone denunciate, a vario titolo, per danneggiamento e violazione delle misure cautelari. E’ il bilancio della marcia organizzata oggi pomeriggio dal movimento No Tav in Val Clarea, a cui hanno partecipato oltre 1300 persone. Il corteo è partito dal campeggio di Venaus e dopo aver superato il Comune di Giaglione ha raggiunto lo sbarramento di polizia. Alcuni manifestanti hanno abbattuto la recinzione proseguendo in direzione Chiomonte. Al corteo hanno partecipato anche alcuni esponenti del centro sociale Askatasuna di Torino, fino a pochi giorni fa agli arresti domiciliari e poi liberati in forza di un provvedimento emesso dal Tribunale del Riesame di Torino, che ha sostituito gli arresti con una misura cautelare piu’ lieve. Dopo aver raggiunto la valle Clarea, i manifestanti sono ritornati al punto di partenza, senza venire a contatto con le forze dell’ordine. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.