TwitterFacebookGoogle+

Non solo Wasp, nascono i fan musulmani e indu' di Trump

Roma, 10 mar. – Ha insultato gli immigrati e dichiarato guerra ai musulmani. Eppure Donald Trump sembra avere tra i suoi moltissimi fan negli Usa anche esponenti delle comunita’ indu’, sikh e persino islamiche. Lo dimostrano alcuni gruppi su Facebook nati per appoggiare la cavalcata del tycoon verso la Casa Bianca. Si parte da ‘Indu’ per Trump’, pagina Fb che – come riferisce la Bbc – raffigura il magnate addirittura come una divinita’ indu’, in posizione yoga e con fiori di loto coi colori della bandiera americana. Il gruppo riscuote circa 500 ‘mi piace’ (non va dimenticato che gli indu’ negli Usa sono quasi 2,5 milioni) e un post nella pagina lancia un avvertimento ai “detrattori di Trump”. “Donald Trump promette di rendere l’America di nuovo grande. Significa piu’ lavoro, meno bellicismo, frontiere protette e una vita migliore per gli Americani legali. Vincera’ e voi siete dalla parte sbagliata della storia”. Il gruppo non e’ passato inosservato e la Fondazione Indu’ Americana, prosegue l’emittente britannica, ha ricevuto diverse proteste per la rappresentazione del tycoon come una divinita’ sacra. “Abbiamo inviato via Tweet le nostre preoccupazioni ma non abbiamo ricevuto risposta”, ha spiegato Jay Kansara, direttore delle relazioni governative della fondazione.

 

 

If You Are An American Hindu And Support TrumpPlease Like And Share Our PagePlease Follow On Twitter & Sharehttps://twitter.com/USAHindus4Trump#HindusForTrump

Pubblicato da

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.