TwitterFacebookGoogle+

Nordcorea: dopo blackout 9 ore internet torna alla normalita'

(AGI) – Seul, 23 dic. – L’ultimo episodio della cyber-guerra combattuta – ufficiosamente – a colpi di attacchi e rappresaglie tra Usa e Corea del Nord – entrambi i governo negano di essere coinvolti – si e’ conclusa stanotte dopo che per 9 ore la rete e’ stata bloccata a Pyongyang. Secondo l’intelligence sudcoreana le principali pagine web del nord sono state irraggiungibili dall’1 ora locale (le 17 di lunedi’ in Italia) alle 10,45 (le 2,45 di stanotte). Tra le tante quelle del’agenzia di stampa ufficiale KCNA e del quotidiano di Stato Rodong Sinmun. Nonostante le smentite ufficiali da Washington l’interruzione della rete a Pyongyang e’ avvenuta in tempi quanto meno sospetti: dopo l’attacco che, secondo l’Fbi, Pyongyang ha effettuato il 24 novembre scorso alla societa’ cinematografica Sony Pictures, rivelando con uno stillicidio a puntate di scoop particolari imbarazzanti per la societa’ e ottenendo da ultimo di bloccare un film ‘The Interviev’ che ridicolizzava il leader Kym Jong-un, Barack Obama avevano annunciato venerdi’ una risposta americana “in un luogo e nel momento e con le modalita’ che decideremo di adottare”. Funzionari dell’amministrazione Obama hanno comunque smentito che Washington sia in qualche modo coinvolta nei problemi alla rete di Pyonyang, che potrebbe, dicono, anche essere rimasta ‘vittima’ di falle tecnologiche. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.