TwitterFacebookGoogle+

Norman: sindaco Taranto, citta' allenata ad accoglienza

(AGI) – Taranto, 31 dic. – “Accogliamo i passeggeri superstiti del traghetto Norman Atlantic con grande generosita’. Abbiamo vissuto con loro la paura e le grandi difficolta’ di queste ore e addesso stiamo mettendo in campo il nostro meglio”. Lo ha detto il sindaco di Taranto, Ezio Stefano, impegnato con le forze di polizia, la Prefettura, la Guardia Costiera e l’Autorita’ portuale di Taranto nel coordinamento dei soccorsi ai 39 passeggeri superstiti del Norman Atlantic sbarcati nel pomeriggio a Taranto dal mercantile maltese Aby Jeannette che e’ attraccato alla banchina del terminal container di Evergreen. “Da ieri sera – dice il sindaco di Taranto -, appena avuta la certezza che il mercantile era in viaggio verso Taranto non essendo riuscito l’attracco nel porto di Manfredonia, ci siamo subito dati da fare con l’organizzazione. E’ vero che Taranto e’ allenata a questo tipo di emergenze perche’ viene da mesi difficili, quelli della scorsa estate, nella quale abbiamo accolto in citta’, con varie ondate, qualcosa come 13mila migranti sbarcati con le navi della Marina, ma sono anche giorni particolari, di festa, nei quali nessuno vorrebbe vedere quello che purtroppo abbiamo visto con la vicenda del Norman Atlantic. Anzi, proprio il contrasto tra la festa e il dolore, acuisce la nostra e loro sofferenza”. – Il sindaco di Taranto ha quindi ricordato che la citta’ ieri sera si stava preparando a fronteggiare un’emergenza ancor piu’ ampia perche’, per alcune ore, non e’ stata esclusa l’ipotesi che la nave Blue Sky M, con a bordo oltre 700 profughi, in gran parte siriani, attraccasse a Taranto. Il cargo e’ stato poi spostato su Gallipoli (Le) dove e’ attraccato in mattinata. “Appena la Aby Jeannette e’ arrivata a Taranto – dice il comandante della Guardia costiera di Taranto, Giuseppe Fama’ – un nostro ufficiale e’ salito a bordo per una prima ispezione. Le condizioni dei paseggeri sono complessivamente buona. Quella arrivata e’ una nave molto grande, ha bisogno di un pescaggio di 16 metri, e porti del genere non ce ne sono molti: o risaliva l’Adriatico verso Venezia oppure veniva a Taranto”. Il comandante Fama’ ha infine aggiunto che, concluse le operazioni di assistenza e controllo a Taranto, i 39 passeggeri del Norman Atlantic saranno accompagnati nel ritorno a casa.(AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.