TwitterFacebookGoogle+

Nove dei 17 morti del naufragio in Missouri erano della stessa famiglia

Nove persone di una stessa famiglia sono fra le 17 vittime del naufragio del battello turistico sul lago Missouri. L’incidente è avvenuto la sera del 19 luglio a Table Rock Lake. Un video ripreso da un testimone mostra la barca in difficoltà per i forti venti, e il tentativo di raggiungere la riva prima essere travolta dalle onde e affondare.

“Sono devastato dal dolore, su 11 di noi, solo due che sopravvivono: io e mio nipote”, ha detto al canale Fox59, la voce rotta, Tia Coleman dal suo letto ospedale. “Ho perso tutti i miei figli, perso mio marito, perso mia suocera e mio suocero”. Secondo la signora Coleman, il capitano della barca ha detto ai passeggeri all’inizio del viaggio che non sarebbero distribuiti i giubbotti di salvataggio. “Penso che molte persone avrebbero potuto essere salvate”, ha detto, aggiungendo che l’acqua “all’inizio non sembrava minacciosa”.

La barca di tipo anfibio – puo’ muoversi sulla terraferma con l’aiuto di ruote – aveva a bordo 31 persone. Diversi passeggeri sono riusciti a tornare sulla riva da soli. La natura ibrida di queste barche ha già sollevato problemi di sicurezza in passato. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.