TwitterFacebookGoogle+

Nozze gay. Oltre la metà degli italiani è favorevole. E’ la prima volta

Nozze gay. Oltre la metà degli italiani è favorevole. E’ la prima voltaLa politica è lenta, probabilmente perché deve mettere insieme i più diversi e opposti pensieri; la società, al contrario, è più veloce e oltre il 50% degli italiani si dice favorevole alle unioni omosessuali.

-Penelope- L’Italia, insieme alla Grecia, è l’unico Paese all’interno dell’Unione europea a non riconoscere diritti, di nessun tipo, alle coppie dello stesso sesso, figuriamoci una regolamentazione dei matrimoni omosessuali

Proprio per una mancanza di legislazione, i singoli Comuni italiani hanno iniziato ad aprire al riconoscimento delle nozze celebrate all’estero tra persone dello stesso sesso. Napoli, Bologna, Milano hanno dato la possibilità a chi risiede in città di trascrivere i matrimoni in appositi registri comunali.

Per il ministro degli Interni, Angelino Alfano, però la trascrizione non è valida in quando i matrimoni contratti all’estero, da persone dello stesso sesso, in Italia, non sono validi. Per il nostro Paese, due persone che hanno preso un impegno l’una nei confronti dell’altra, sono in realtà due perfetti estranei, per il semplice fatto che hanno lo stesso sesso.

Molti comuni si sono scagliati contro le parole di Alfano e lo hanno apertamente sfidato, affermando che loro, nonostante tutto, andranno avanti con le tascrizioni.

Il premier Matteo Renzi ha ribadito più e più volte che “faremo una legge” sul matrimonio omosessuale; ma per ora nessuna notizia. Probabilmente impegnati con problemi che reputano più importanti.

Nonostante il vuoto legislativo esistente, nonostante alcuni pensino ancora che “l’essere gay” sia una malattia da curare, nonostante tutti i preconcetti, una rilevazione condotta dall‘istituto di ricerca Demos ha portato alla luce che oltre il 50% degli italiani sono favorevoli alle nozze tra persone dello stesso sesso.

Colpisce in modo particolare la trasversalità politica dell’orientamento distribuendosi tra l’elettorato dei tre principali partiti: Oltre il 70% dell’elettorato grillino è favorevole all’istituzione dei matrimoni gay; il 64% per quanto riguarda Forza Italia, mentre il Partito democratico si ferma al 56% di dichiarazioni favorevoli i merito.

Restano sotto il 50% invece Lega e Fratelli d’Italia, dove è il 55% a dire no alle nozze tra persone dello stesso sesso. I cittadini “non allineati”, invece, si dividono a metà.

La possibilità di regolamentare il matrimonio omosessuale, non va giù, anche a Udc, a Scelta civica, che già avanzano le proprie riserve, in materia di unioni civili, sui progetti presentati in Parlamento. Complessivamente sono 9 elettori su 10 di queste correnti politiche che chiudono la porta in faccia a qualsiasi tipo di evoluzione .

Con questa rilevazione si ribaltano le proporzioni tra favorevoli e contrari registrate soltanto un anno fa, quando il 52% degli italiani era contrario, mentre solo il 41% era favorevole.

-12 ottobre 2014-

Share Button

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.