TwitterFacebookGoogle+

Nuova Zelanda: sisma 5,7 Richter, tratti scogliera in mare

Wellington – Un forte terremoto, di magnitudo 5,7 sulla scala Richter, ha fatto tremare in Nuova Zelanda la zona di Christchurch, causando il distacco di numerose scogliere che sono cadute in mare. I danni alla città, che fu devastata da un terremoto nel 2011 che uccise quasi 200 persone, sono stati però non gravi.

Secondo la stampa locale, l’epicentro del sisma è stato a 15km ad est di Christchurch, ad una profondità di 15 chilometri. Secondo l’istituto sismologico ci sono state oltre 40 scosse di assestamento. Il sisma cade a otto giorni dall’anniversario del terremoto del 2011, che causò danni per oltre 26 miliardi di dollari. La polizia ha detto che non ci sono state segnalazioni di feriti gravi, ma che diverse persone sono state evacuate dagli edifici. Le scogliere crollate in diversi punti della costa hanno fatto sollevare enormi nuvole di polvere fluttuante sull’acqua. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.