TwitterFacebookGoogle+

Obesita': ridurre porzioni diminuisce calorie consumate

(AGI) – Londra, 15 set. – Ridurre le dimensioni delle porzioni
offerte nei supermercati, nei ristoranti e in casa potrebbe
contribuire a invertire l’epidemia di obesita’. Queste, in
estrema sintesi, le conclusioni di uno studio della University
of Cambridge pubblicato sul Cochrane Database of Systematic
Reviews. I ricercatori hanno condotto una revisione di 61 studi
che hanno coinvolto un totale di 6.711 persone. I risultati
hanno fornito la “prova fino ad oggi piu’ conclusiva” che le
dimensioni delle porzioni influiscono sulla quantita’ che si
mangia inconsapevolmente: eliminare le “porzioni grandi”,
infatti, potrebbe ridurre fino a 279 le calorie consumate al
giorno. Anche piatti, bicchieri e posate piu’ piccole hanno
contribuito a far mangiare di meno le persone. Perche’, secondo
i ricercatori, le persone sono “riluttanti” a lasciare il cibo
nel proprio piatto. Secondo questa logica, piu’ cibo si mette
nel piatto e piu’ si mangia. Tuttavia, secondo gli studiosi,
negli ultimi decenni le dimensioni delle porzioni sono
aumentate. “Questo studio dimostra chiaramente che la riduzione
delle dimensioni delle porzioni e’ un modo efficace per
tagliare le calorie”, ha commentato alla BBC Alison Tedstone,
nutrizionista della Public Health England.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.