TwitterFacebookGoogle+

Ok al finanziamento ai partiti senza controlli, bagarre in Aula

(AGI) – Roma, 10 set. – “Vergogna, vergogna”. Cosi’ il Movimento 5 stelle dopo il via libera dell’Aula di Montecitorio al pdl Boccadutri (Pd) che assegna per il 2013 e il 2014 il finanziamento pubblico ai partiti pur in assenza dei controlli sulle spese. Il testo e’ stato approvato ieri con 319 si’, 88 no e 27 astenuti. Dalle tribune sono piovute banconote false da parte di attivisti pentastellati. “Quella di oggi sara’ ricordata come la giornata della vergogna. Con un colpo di mano i partiti hanno mandato a quel paese la certezza del diritto e si sono intascati un bottino da 45,5 milioni di euro in assenza di qualsiasi controllo sulla loro regolarita’ finanziaria e fiscale”, protesta il gruppo M5S. “E’ un calcio in bocca a chi lavora ogni giorno. La prova che in questo Paese le regole e i controlli valgono solo per gli altri, per chi fa impresa, non per i partiti”, ha detto il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. Ora il provvedimento passa al Senato. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.