TwitterFacebookGoogle+

Oltre 90mila euro per vestire i 17 nuovi cardinali

Quanto costa diventare cardinale? Tanto, anzi tantissimo, nonostante lo stile pauperista incarnato da Papa Francesco che quando ricevette la berretta rossa da san Giovanni Paolo II, nel concistoro del 2001, riciclò la porpora del suo precedessore a Buenos Aires, Antonio Quarracino. Ma quella scelta del futuro Papa è più unica che rara. E i prezzi delle vesti cardinalizie non sono certamente economici. FarodiRoma ha fatto una media tra i sarti ecclesiastici che hanno realizzato gli abiti per i nuovi 17 porporati del terzo concistoro di Francesco per stimare il costo del loro guardaroba.

Si parte dalla talare filettata che costa 650 euro, mentre quella rossa ammonta a 800 euro; un rocchetto medio si paga 500 euro, ma ce ne sono anche di 2mila euro per i porporati più sfarzosi che amano i ricami rigorosamente fatti a mano. Il cordone medio al quale appendere la croce pettorale costa 100 euro. Lo zucchetto, invece, 50 euro e la berretta 150 euro. La fascia rossa viene 250 euro; la mozzetta sui 300 euro; i calzini rossi 20 euro al paio; una camicia bianca con i polsini per i gemelli si aggira sui 50 euro. Il costo totale del guardaroba cardinalizio, quindi, è di 2.870 euro che moltiplicato per 17, quanti sono i nuovi porporati, ammonta a 48.790 euro.

A esso si devono sommare il costo per gli anelli, donati dal Papa, e realizzati dai rinomati gioiellieri Savi di Borgo Pio, al prezzo di 1.500 euro per esemplare (totale 25.500 euro), e quello delle mitrie bianche damascate, donate dall’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice, e realizzate dalla sartoria Laus, al costo di mille euro (totale 17mila euro). Sommando tutti i prezzi per vestire i nuovi 17 cardinali di Bergoglio il costo totale è di ben 91.290 euro.

Francesco Antonio Grana

http://www.farodiroma.it/2016/11/16/oltre-90mila-euro-per-vestire-i-17-nuovi-cardinali-di-fa-grana/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.