TwitterFacebookGoogle+

Omicidio Loris, 30 anni a Veronica Panarello

Ragusa – Veronica Panarello condannata a 30 anni di carcere. Secondo il gup di Ragusa, Andrea Reale, ha ucciso il figlio Loris Stival il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina. E’ stata quindi accolta la richiesta della Procura che aveva contestato alla donna, che il primo novembre compirà 28 anni, i reati di omicidio volontario e occultamento di cadavere, con l’aggravante della premeditazione. La decisione dopo circa quattro ore di camera di consiglio.

Ad ascoltare la sentenza la stessa Veronica, il papà del piccolo, Davide Stival, i genitori di questi, Pinuccia Aprile e Andrea, nonché il padre della Panarello, Francesco. Tra i presenti pure il pm Marco Rota, il capo della Squadra mobile Antonino Ciavola e il comandante provinciale dei carabinieri Domenico Spadaro che hanno seguito le complesse indagini sul delitto. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.