TwitterFacebookGoogle+

Orrore a Taiwan, bimba decapitata da un folle

Taipei – Orrore in pieno giorno a Taiwan: una bimba di tre anni e’ stata decapitata sotto gli occhi della madre. L’aggressione, probabilmente casuale, e’ stata compiuta da un uomo, gia’ arrestato, con precedenti problemi psichiatrici. L’uomo -33enne, con un passato di cure terapeutiche in un ospedale pubblico locali, disoccupato, con trascorsi di droga- ha aggredito la piccola, che era in bicicletta, diretta insieme alla madre verso una stazione della metro, a Taipei: l’ha assalita dalle spalle e l’ha decapitata con un coltello da cucina.

La donna, in stato di shock, e’ riuscita pero’ a raccontare che quando ha visto l’uomo dietro la piccola, ha pensato volesse aiutarla, perche’ la bici in quel momento si era inceppata. Il killer ha rischiato il linciaggio quando la polizia lo ha fermato. Taiwan ha un bassissimo indice di criminalita’, con meno di tre omicidi annui per ogni 100mila abitanti. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.