TwitterFacebookGoogle+

Orrore India: linciato musulmano accusato di aver mangiato manzo

(AGI) – New Delhi, 30 set. – Orrore in India. Un musulmano di 50 anni e’ stato linciato perche’ da alcuni vicini accusato di aver mangiato carne di manzo, vietata tra gli indu’. La polizia ha arrestato 6 persone. Mohammad Akhlaq, il nome della vittima, e’ stato prelevato a forza dalla sua casa, in un villaggio di Dadri a una quarantina di chilometri da New Delhi, nella notte, e picchiato a morte da un centinaio di uomini, armati di mattoni. La polizia giunta sul posto e’ riuscita solo a salvare il figlio di Akhlaq, di 22 anni che ora e’ ricoverato in gravissime condizioni in ospedale. Il “pettegolezzo” sulla famiglia di Akhlaq, era nato dopo la scomparsa di un vitello nel villaggio. Un’accusa infamante, parala la figlia della vittima, citata da The Indian Express, che sottolinea come nella sua casa ci sia solo carne di montone e non di manzo. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.