TwitterFacebookGoogle+

Pacifici e Parenzo bloccati ad Auschwitz, vicenda risolta

(AGI) – Roma, 28 gen. – Si e’ conclusa la brutta avventura di Riccardo Pacifici, presidente della Comunita’ ebraica di Roma e David Parenzo, inviato di Matrix. Nella notte, i due, con altre tre persone, erano rimasti bloccati, dopo un collegamento televisivo, nel campo di concentramento di Auschwitz. Non ricevendo alcun aiuto, hanno cercato di uscire dal campo, aprendo una finestra ma sono stati arrestati dalla polizia polacca. Ora, dopo l’intervento dell’ambasciata d’Italia e della Farnesina. Tutta la vicenda e’ stata raccontata dallo stesso Pacifici sul suo profilo Twitter.

Il Campo era abbandonato e senza sicurezza . Il reato mio e di David Parenzo è stato quello di privare ad uscire da una finestra!!!!

— Riccardo Pacifici (@riccardpacifici) 27 Gennaio 2015

Il presidente della Comunita’ ebraica di Roma ha raccontato che il Campo era abbandonato e senza sicurezza. “Usciti tutti ora dal commissariato. Una follia”, e’ il tweet pubblicato 7 ore fa. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.