TwitterFacebookGoogle+

Padoan a Ecofin: "Italia affronta con le riforme una doppia sfida"

(AGI) – Riga, 25 apr. – Con le riforme che mette in campo, “l’Italia sta affrontando la doppia sfida di uscire dalla recessione profonda di tre anni e invertire una tendenza che per 20 anni ha fatto accumulare ostacoli alla crescita e all’investimento”. Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha cosi’ sintetizzato, al termine dell’Ecofin informale a Riga, il suo intervento per illustrare il percorso di riforme durante il dibattito sulle riforme strutturali. “Invertire una rotta accumulata nel tempo a sua volta richiede tempo, e si basa su una riconquista quotidiana della fiducia”. Questa, ha aggiunto, “sta aumentando nei mercati e nelle istituzioni”. Ai colleghi del Consiglio Ecofin, Padoan ha illustrato “quello che stiamo facendo, e che lo stiamo facendo in modo credibile: non solo con annunci, ma con l’approvazione e l’implementazione delle riforme”. Per quanto riguarda i conti pubblici, “che la nostra gestione sia sana lo dimostra il rating che abbiamo e il valore dello spread sui rendimenti, ai minimi”. Quella di un’uscita della Grecia dall’Euro e’ “un’ipotesi molto lontana” secondo Padoan. “Sono fiducioso – ha detto al termine dell’Ecofin informale a Riga – che tutti stiano lavorando duro e che la soluzione sia a portata di mano”. Cio’ che i partner attendono per sbloccare l’ultima tranche di aiuti, ha aggiunto, e’ “ricevere dalle autorita’ greche una lista completa di riforme strutturali in un contesto credibile di bilancio”. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.