TwitterFacebookGoogle+

Paglia: «Le coppie gay non sono famiglie»

Mons. PagliaIl presidente del Pontificio Consiglio si esprime in merito al dibattito sul riconoscimento dei diritti alle convivenze omosessuali.
Redazione – Roma –

«Le coppie formate da persone dello stesso sesso non si possono chiamare famiglie, perché la famiglia comporta la generazione, il legame che si intesse tra le diverse generazioni. Lo diceva già Cicerone e poi tutto il diritto». Lo ha detto monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, intervistato da Radio Capital, in merito al dibattito sul  riconoscimento dei diritti alla coppie omosessuali.

«Per evitare una Babele di significati – ha aggiunto Paglia – ritengo opportuno che si conservi il vocabolario per cui le convivenze non familiari possono assumere diverse forme ma la famiglia, nella sensibilità della stragrande maggioranza, ha un significato che attraversa i secoli. E non ci si deve distaccare dall’originaria concezione antropologica e giuridica».

Il riconoscimento dei diritti, ha spiegato Paglia, «non è un problema della Chiesa» ma «una questione che debbono trattare i governi. Che si possano riconoscere alcuni diritti, come quelli patrimoniali o le visite in ospedale, non c’è dubbio che possa accadere. Io però vorrei prima di tutto difendere la realtà delle famiglie tradizionali, padre madre e figli, anche quelle ferite. Queste realtà devono essere sostenute perché nel mondo del lavoro sono spesso sfruttate ma poco aiutate».

http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/paglia-gay-homosexual-31112/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.