TwitterFacebookGoogle+

Panama Papers, svelato possessore Modigliani rubato da nazisti

Ginevra – Lo scandalo Panama Papers ha permesso anche di svelare il possessore di un Modigliani rubato dai nazisti che si trova presso il Porto franco di Ginevra. L’opera “Uomo seduto con bastone” sarebbe detenuto segretamente da un influente collezionista d’arte, David Nahmad, attraverso una societa’ offshore creata dalla Mossak Fonseca, lo studio legale da cui sono usciti i documenti finiti nelle mani dei giornalisti. Il quadro, che nel Porto franco di Ginevra e’ coperto da esazione di imposta di dogana e da altre tasse, sarebbe nelle mani della famiglia Nahmad, che vanta una collezione di 4.500 pezzi, tra cui 300 Picasso. Secondo la stima dei media svizzeri vale 22 milioni di euro. Secondo Mondex Corp, una azienda canadese specializzata nella ricerca di opere rubate, in quado fu sottratto dai nazisti a un collezionista ebreo fuggito da Parigi nel 1939. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.