TwitterFacebookGoogle+

Papà di Napster lancia maxi-fondo contro il cancro, rete 300 scienziati Usa

Los Angeles – Dopo aver rivoluzionato il web, il multimilionario Sean Parker si lancia in una battaglia ancora piu’ ambiziosa: trovare una soluzione per il cancro mettendo “in rete” il meglio della ricerca Usa. Per riuscirci il 36enne manager che fondo’ Napster e tenne a battesimo Facebook, lancia un fondo da 250 milioni di dollari con cui punta a coinvolgere 300 tra i migliori scienziati americani e a realizzazione 40 laboratori. Il consorzio, che sara’ annunciato oggi, punta al coordinamento delle ricerche in diretto contatto con le aziende farmaceutiche, in modo da accelerare nella corsa contro il tempo per trovare cure contro il cancro.

L’istituto, ha fatto sapere il filantropo, si focalizzerà all’immunoterapia, una branca relativamente nuova e in grado, per molti, di rivoluzionare le terapie oncologiche attraverso l’attivazione delle difese immunitarie per distruggere le cellule cancerogene. Scienziati dell’Universita’ della California a Los Angeles, dello Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York, dell’Universita’ della Pennsylvania, dell’istituto di medicina di Stanford, dell’Universita’ della California a San Francisco, e dell’Universita’ del Texas MD Anderson Cancer Center collaboreranno direttamente con le aziende farmaceutiche per mettere a punto le terapie.

A capo del progetto ci sara’ Jeff Bluestone dell’Universita’ della California di San Francisco, esperto in immunologia e nominato dal vice presidente Joe Biden fra i 28 membri del panel Fiocco Azzurro beneficiario di un fondo governativo da un miliardo di dollari per la ricerca oncologica. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.