TwitterFacebookGoogle+

Papa: domani a Torino sara' quasi una "Gmg"

(AGI) – Torino, 20 giu. – Sara’ quasi una “Gmg” (sigla resa famosa da Giovanni Paolo II, il Papa che ha “inventato” i mega-raduni con i giovani di tutto il mondo) la due giorni di Papa Francesco a Torino, in occasione dell’ostensione straordinaria della Sindone e del bicentenario di Don Bosco. Il programma – che si aprira’ con un incontro con il mondo del lavoro – e’ denso di impegni, tra i quali spiccano ben 4 incontri con il mondo giovanile: il primo domani, quando dopo la messa in piazza Vittorio si trasferira’ in auto in arcivescovado, dove pranzera’ con i giovani detenuti del carcere minorile “Ferrante Aporti”; il secondo alla Basilica di Maria Ausiliatrice, quando sul piazzale antistante il papa salutera’ i giovani educatori e animatori degli oratori; il terzo, quello piu’ partecipato, sara’ la stessa sera in Piazza Vittorio con i giovani delle diocesi piemontesi; infine il quarto e ultimo appuntamento sulla via del ritorno, quando andando all’aeroporto di Torino Caselle, lungo il percorso, ricevera’ il saluto dei giovani dell'”Estate Ragazzi”. Ma sara’ all’insegna dell’attenzione alla gioventu’ l’intera visita, che si aprira’ con l’incontro del mondo del lavoro, subito dopo l’arrivo alle 9 di domani. E nella Cattedrale, con la Sindone Papa Francesco venerera’ anche la tomba del beato Piergiorgio Frassati, il rampollo degli allora editori della Stampa che dava ai poveri anche il cappotto e che Wojtyla volle patrono delle Gmg. Domenica sera il pontefice raggiungera’ in auto anche la Chiesa del Cottolengo, dove abbraccera’ gli ammalati e i disabili. Il giorno dopo, lunedi’, Francesco si rechera’ di mattina al Tempio Valdese, e c’e’ molta attesa per la “prima volta” di un papa ospite di questa confessione, quindi fara’ rientro in arcivescovado dove, in forma strettamente privata, celebrera’ la messa e pranzera’ con alcuni suoi familiari (il papa e’ figlio di immigrati originari dell’astigiano). Prima di lasciare l’arcivescovado, ricevera’ infine brevemente i membri del Comitato dell’Ostensione, gli organizzatori e i sostenitori della visita nel capoluogo piemontese. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.