TwitterFacebookGoogle+

Papa: essere cristiani non e' apparenza, l'anima non si trucca

(AGI) – CdV, 30 apr. – “Essere cristiano non e’ un’apparenza o anche una condotta sociale, non e’ possibile truccarsi l’anima, perche’ sia un po’ piu’ bella”. Papa Francesco ha lanciato questo monito nell’omelia di oggi alla Domus Santa Marta. “Essere cristiani – ha spiegato – e’ fare quello che ha fatto Gesu’: servire”, cioe’ porsi a servizio. Secondo Bergoglio proprio questo essere “servi” e’ un tratto caratteristico e irrinunciabile dell’identita’ del cristiano. “Gesu’ – ha ricordato – lava i piedi ai discepoli invitandoci a fare come lui. L’identita’ cristiana e’ il servizio, non l’egoismo”. E se un immaginario interlocutore del Papa gli replicasse affermando “padre, tutti siamo egoisti”, allora, ha confidato, risponderebbe: “Ah si’? E’ un peccato, e’ un’abitudine dalla quale dobbiamo staccarci. Chiedere perdono, che il Signore ci converta. Siamo chiamati al servizio”. “Ci fara’ bene – ha quindi concluso rivolto ai fedeli della parrocchia romana per la quale ha celebrato oggi – porci questa domanda: ‘Nel mio cuore cosa faccio di piu’? Mi faccio servire dagli altri, mi servo degli altri, della comunita’, della parrocchia, della mia famiglia, dei miei amici o servo, sono al servizio di?'”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.