TwitterFacebookGoogle+

Papa Francesco accetta le dimissioni del vescovo di Adelaide che coprì abusi pedofilia

Papa Francesco ha accolto le dimissioni di monsignor Philip Wilson, il vescovo di Adelaide, in Australia, condannato a 18 mesi di carcere per aver coperto gli abusi sessuali di un sacerdote. E’ il più alto prelato cattolico al mondo ad aver ricevuto ad una simile condanna. I crimini di cui Monsignor Wilson era a conoscenza e che non avrebbe riportato alla polizia sarebbero avvenuti negli anni Settanta nella regione di Hinger da parte del sacerdote Jim Fletcher, abusatore seriale morto in prigione nel 2006 a 65 anni, un anno dopo la condanna per pedofilia per aver abusato di una 13enne tra il 1989 e il 1991. Fletcher avrebbe anche violentato 4 chierichetti. Wilson non andrà immediatamente in carcere. Il tribunale deciderà il prossimo 14 agosto se potrà ottenere i domiciliari. Potrebbe stare con la sorella a Newcastle. Papa Francesco aveva nominato a inizio giugno amministratore apostolico ‘Sede Plena’ dell’arcidiocesi di Adelaide monsignor Gregory O’Kelly, vescovo di Port Pirie.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.