TwitterFacebookGoogle+

Papa Francesco, che lapsus. E il “caso” diventa “ca…”

20140302_papa-cazzo CITTÀ DEL VATICANO – Un lapsus che ha raggelato il sangue dei fedeli raccolti in piazza San Pietro per l’Angelus domenicale quella di papa Francesco.

Pur parlando un ottimo italiano, infatti, il pontefice argentino ha ripetuto per ben due volte una parolaccia: «In questo cazzo…in questo cazzo..la provvidenza di Dio si rende visibile in quanto gesto di solidarietà». Ovviamente il papa cercava di dire “caso”, ma non ci è riuscito, anzi, ha ripetuto l’errore.

 

Fonte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.