TwitterFacebookGoogle+

Papa Francesco e l’autorevolezza di Antonio Socci

Antoni Socci, da non confondersi con qualche quasi omonimo Antonio Sorci, ha pubblicato un libro intitolato “Non è Francesco”, da non confondersi col titolo della nota canzone di Lucio Battisti. Nel libro, Socci sostiene che c’è stato un errore nell’elezione del Papa e che quindi papa Francesco, non è papa Francesco. Però, stando ad esperti vaticanisti, sembra che Socci abbia preso una grossa cantonata.

Ma va bene, può capitare e possiamo perdonagliela, la svista. Non è la prima volta che gli capita di fare figure tapine. Imperdonabile invece è che abbia scambiato la misericordia di questo papa, per lassismo. Riferendosi al Papa, ha scritto nella premessa al suo capolavoro: “Ma come dobbiamo interpretare il segnale dato al mondo di lassismo e di resa nei confronti dei nuovi costumi sessuali della società e dello sfascio dei principi morali e delle famiglie?”. Ora, con quale autorevolezza Socci può scrivere queste cose?

Le ultime sciocchezze religiose del religioso Socci, le udii il 3 settembre del 2012 in una trasmissione di Gad Lerner su La7. Affermò che nonostante il cattivo comportamento della Curia, nella Chiesa esistevano realtà vivissime, e citò come esempio, Medjugorje. E qui ogni commento è superfluo. Basti pensare che un altro appassionato di Medjugorje è Paolo Brosio. Poi sentenziò che la Chiesa doveva convertirsi al Cristo, non al mondo. In realtà, l’una cosa è indissolubilmente legata all’altra: non può esserci amore per Cristo senza amore verso i suoi figli, senza amore per il prossimo, e quindi per il mondo. Infine, con sconcertante disinvoltura affermò più di una volta che Joseph Ratzinger era un papa rivoluzionario (non è una barzelletta!). Gianni Vattimo gli chiese quali documenti lo dimostrassero, e lui, non sapendo che cosa rispondere, accennò ai discorsi del papa riguardo ai sacerdoti pedofili. Questa, secondo Socci,  la grande rivoluzione di papa Ratzinger.

Miriam Della Croce

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.