TwitterFacebookGoogle+

Papa, "Ratzinger non è in un angolo"

CdV  – Il Papa Emerito non è stato relegato “in un angolino. E’ tutto il contrario; e questo permetta che lo dica con forza il suo successore che ha scelto di chiamarsi Francesco!”. Cosi’ Papa Bergoglio si è rivolto al suo predecessore nella celebrazione pubblica di oggi nel Palazzo Apostolico, dove Joseph Ratzinger è tornato per la prima volta dal 28 febbraio 2013. “Lei, Santità – ha detto ancora Francesco al predecessore – continua a servire la Chiesa, non smette di contribuire veramente con vigore e sapienza alla sua crescita; e lo fa da quel piccolo Monastero Mater Ecclesiae in Vaticano che si rivela in tal modo essere tutt’altro che uno di quegli angolini dimenticati nei quali la cultura dello scarto di oggi tende a relegare le persone quando, con l’età, le loro forze vengono meno”.

L’augurio di Papa Francesco a Benedetto XVI per il 65esimo di sacerdozio, festeggiato nella Sala Clementina insieme ai capidicastero della Curia Romana, “è perciò – ha spiegato lo stesso Bergoglio nel suo breve discorso – un augurio che rivolgo a Lei e insieme a tutti noi e alla Chiesa intera: che Lei, Santità, possa continuare a sentire la mano del Dio misericordioso che La sorregge, che possa sperimentare e testimoniarci l’amore di Dio; che, con Pietro e Paolo, possa continuare a esultare di grande gioia mentre cammina verso la meta della fede”.

Nel suo intervento, Francesco ha ricordato che “il cammino spirituale di San Francesco iniziò a San Damiano, ma il vero luogo amato, il cuore pulsante dell’Ordine, li’ dove lo fondo’ e dove infine rese la sua vita a Dio fu la Porziuncola, la ‘piccola porzione’, l’angolino presso la Madre della Chiesa; presso Maria che, per la sua fede così salda e per il suo vivere cosà’ interamente dell’amore e nell’amore con il Signore, tutte le generazioni chiameranno beata”.

Papa Bergoglio ha poi pubblicamente ringraziato il Papa Emerito Benedetto XVI anche per il suo “sano e saggio senso dell’umorismo”. E’ stata questa l’unica aggiunta a braccio che Bergoglio ha fatto nel suo discorso. Il monastero Mater Ecclesiae dove il Papa Emerito si e’ ritirato a pregare per la Chiesa, e’, ha affermato infatti testualmente Jorge Mario Bergoglio, “un luogo per cosi’ dire propriamente francescano dal quale promana una tranquillita’, una pace, una forza, una fiducia, una maturita’, una fede, una dedizione e una fedelta’ che mi fanno tanto bene e danno forza a me ed a tutta la Chiesa. Ed anche – ha aggiunto – mi permetto di dire da cui viene un sano e gioioso senso dell’umorismo”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.