TwitterFacebookGoogle+

Papa rimuove arcivescovo brasiliano

Papa Francesco ha rimosso l’arcivescovo di Paraíba (Brasile),Aldo di Cillo Pagotto, che era stato già sospeso dal Vaticano perché accusato di aver avuto una relazione con un ragazzo 18enne e di aver insabbiato casi di pedofilia nella sua diocesi.

Le indagini della gendarmeria vaticana sull’arcivescovo sono partite lo scorso anno, nel 2015. Da subito gli è stato vietato di ordinare sacerdoti e diaconi e di accogliere nuovi seminaristi espulsi da altre diocesi. Nello stesso periodo, alcuni siti e blog brasiliani avevano diffuso una lettera che conteneva accuse pesanti contro il monsignore, che lo hanno portato in tribunale, ottenendo che tutto il materiale venisse rimosso da internet.

Secondo i media brasiliani, la lettera portava la firma di Mariana José Araújo Silva, che si presentava come una parrocchiana della parrocchia di San Rafael, che accusava l’arcivescovo di avere una relazione affettiva e sessuale con Micheal, ragazzo 18enne ricoverato, riportava la lettera,  in una clinica nel quartiere Jaguaribe a João Pessoa, per disturbi mentali.

Tutto il materiale, anche quello in cui si accusava Pagotto di aver insabbiato casi di pedofilia da parte di preti della sua diocesi, era stato inviato alla Nunziatura brasiliana e rimandato poi a Roma, da dove l’estate scorsa è stato inviato un rappresentante vaticano a Paraíba per indagare sul caso. Oggi, quindi, la rimozione dall’arcidiocesi.

http://www.romagnanoi.it/news/news/1226723/Papa-rimuove-vescovo-brasiliano-.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.