TwitterFacebookGoogle+

Papa vicino ai terremotati, "verro' presto a trovarvi"

CdV – “Cari fratelli e sorelle, appena possibile anch’io spero di venire a trovarvi, per portarvi di persona il conforto della fede, l’abbraccio di padre e fratello e il sostegno della speranza cristiana”. Lo ha promesso Papa Francesco “agli abitanti del Lazio, delle Marche e dell’Umbria, duramente colpiti dal terremoto di questi giorni”, assicurando loro “vicinanza spirituale”. “Penso in particolare – ha aggiunto – alla gente di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Norcia. Ancora una volta dico a quelle care popolazioni che la Chiesa condivide la loro sofferenza e le loro preoccupazioni, prega per i defunti e per i superstiti”.

Il Papa ha detto di voler portare alle popolazione colpite anche «l’abbraccio di padre e fratello». Ha poi invitato i fedeli di Piazza San Pietro a pregare «per questi fratelli e sorelle tutti insieme», recitando quindi un’Ave Maria. erare la nuova crisi. Lo schema d’intervento 

Poi un pensiero ai soccorritori: “La sollecitudine con cui Autorita’, forze dell’ordine, protezione civile e volontari stanno operando, dimostra quanto sia importante la solidarieta’ per superare prove cosi’ dolorose”. (AGI)

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.