TwitterFacebookGoogle+

Parte la corsa al congresso Pd

La convenzione nazionale chiude la prima fase del congresso Pd e lancia la corsa alle primarie. Si tratta del terzo atto del congresso dopo la votazione nei circoli e le convenzioni provinciali: sarà una corsa a tre tra Renzi, Orlando ed Emiliano, che hanno superato il 5% dei voti.

Orlando, non puoi dire ce l’abbiamo già fatta

“Da partito della stabilità rischiamo di diventare una fonte di instabilità del sistema”, ha detto Andrea Orlando. “Da partito del riscatto non diventiamo partito della rivincita”, ha aggiunto. “Il voto del 4 dicembre ci ha buttato in faccia i giovani, le periferie. Non è solo il 60 a 40 che deve allarmarci, ma la distribuzione geografica di quel No. A una famiglia in cui c’è un figlio che non riesce a trovare lavoro, se dici ‘ce l’abbiamo già fatta’ finisci per farla incazzare”.

Emiliano: partito ha bisogno di contatto umano

“Sono dispiaciuto di non essere lì perché questo partito ha bisogno di contatto umano. Tante persone avevano grande speranza in noi. Pensavano che avremmo costruito un grande laboratorio collettivo. Tutti noi abbiamo l’idea del Pd come il grande luogo della giustizia, dei movimento operai e contadini, siamo quelli della lotta alla mafia, dei diritti civili, siamo quel luogo nel quale la salute pubblica dovrebbe essere centrale e non un cestino da cui prendere soldi”. Michele Emiliano è intervenuto all canvonzione con un video

Renzi, collaboriamo per prossimi 4 anni

“Grazie a chi è qui perché crede che ci sia, non petrolieri e banchieri, ma persone, donne e uomini che vogliono provarci fino in fondo. Che bella una comunità che ha un nome: democrazia. Sono orgoglioso di fare parte di una comunità che crede ancora nella democrazia”. “Nei prossimi quattro anni non si passi il tempo a bombardare il quartier generale”. Lo ha detto Matteo Renzi alla convenzione nazionale del Pd. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.