TwitterFacebookGoogle+

“Pasto sospeso”: chef Rubio ed Erri De Luca cuochi al Baobab

Roma, Il gusto della solidarietà. A Roma, nel cuore di Garbatella, è andata in scena la campagna del “Pasto Sospeso”, una buona pratica di mutualismo e di accoglienza rivolta ai migranti transitanti ospitati da Baobab Experience e a quanti vivono in condizioni di disagio e povertà. La Casetta Rossa, insieme alla Fondazione Erri De Luca, ha lanciato, oggi, la campagna che riprende l’antica usanza napoletana del “Caffè Sospeso”. Il 2 febbraio, a Casetta Rossa, Erri De Luca e Chef Rubio hanno presentato l’iniziativa il ‘Pasto sospeso’. Il cuoco e lo scrittore si sono cimentati insieme nella preparazione di un pranzo offerto a circa 30 migranti transitati del Baobab. Una zuppa a base di legumi e verdure il piatto preparato da Rubio, mentre De Luca si è cimentato in un ottimo piatto di pasta con pomodorini freschi.
Agf/Agi

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.