TwitterFacebookGoogle+

Pechino rivede la crescita al ribasso, le borse tengono

(AGI) – Roma, 7 set. – E’ stato rivisto al ribasso il dato sulla crescita del Pil in Cina nel 2014, al 7,3% dal 7,4% precedentemente indicato. Lo ha reso noto l’ufficio statistico nazionale. Le borse europee pero’ tengono, e chiudono positive una seduta caratterizzata da scambi limitati per via della chiusura di Wall Street per il ‘Labor Day’. Il Dax di Francoforte guadagna lo 0,7% a 10.109 punti, il Cac 40 di Parigi cresce dello 0,59% a 4.550 punti, l’Ftse 100 di Londra sale dello 0,52% a 6.074 punti, l’Ftse Mib di Milano avanza dello 0,7% a 21.622 punti. In lieve controtendenza Madrid, che lima uno 0,12% con l’indice Ibex a 9.810 punti. In evidenza Glencore, il cui piano di riduzione del debito e’ stato accolto dal mercato con un rialzo del 7,35%. Accoglienza fredda, invece, per la cessione della divisione sudcoreana di Tesco: il colosso britannico della grande distribuzione segna +0,13%. In ripresa i minerari grazie al recupero del prezzo del rame, in particolare Antofagasta (+7,17%). (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.