TwitterFacebookGoogle+

Pedofilia, inizia l’udienza preliminare per il cardinale Pell

Il Porporato in aula oggi 5 marzo. È prevista la deposizione di circa 50 testimoni per stabilire se vi sono sufficienti evidenze per sottoporlo a processo.

Ha preso il via oggi nel tribunale Magistrates Court di Melbourne un’istruttoria di quattro settimane per determinare se il cardinale australiano George Pell debba essere rinviato a giudizio su accuse di multipli reati di pedofilia «storici», cioè commessi in tempi non recenti, ai danni di multiple vittime. È il più alto Prelato cattolico al mondo a essere incriminato per reati sessuali.

L’esatta natura e dettagli delle accuse non sono stati resi pubblici, ma il 76enne Cardinale, cui il Papa ha accordato un periodo di congedo dall’incarico di prefetto degli Affari economici, le respinge strenuamente. Un cordone di polizia ha attorniato il Prelato mentre entrava in corte, dopo aver attraversato un nutrito contingente di media accampato da ore attorno all’ingresso.

È prevista la deposizione di circa 50 testimoni, nelle udienze che devono stabilire se vi sono sufficienti evidenze per sottoporre il Cardinale a processo. I pubblici ministeri venerdì scorso avevano ritirato una delle accuse, relativa a un ricorrente deceduto dopo che la procedura penale era stata avviata dalla polizia dello stato di Victoria lo scorso giugno.

Come richiesto dalla legge nei casi di reati sessuali, per le prime due settimane, mentre deporranno i ricorrenti per videolink da una località remota, le udienze saranno chiuse al pubblico e ai media. Dopo altre due settimane di udienze, starà al magistrato Belinda Wallington stabilire se si dovrà andare a processo nella County Court del Victoria.

Al termine dell’istruttoria sarà chiesto a Pell se si dichiara colpevole o non colpevole, ma il suo legale Robert Richter ha più volte indicato che il suo assistito si sarebbe dichiarato non colpevole. «Per evitare ogni dubbio e per l’interesse suscitato, desidero indicare che il cardinale Pell si dichiara non colpevole di ogni accusa e manterrà la sua presunta innocenza», aveva detto in una precedente udienza.

http://www.lastampa.it/2018/03/05/vaticaninsider/ita/nel-mondo/pedofilia-inizia-ludienza-preliminare-per-il-cardinale-pell-6BsyIxIHx7QHo36c8UBEvJ/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.