TwitterFacebookGoogle+

Pedofilia: malore per l'ex nunzio Wesolowski, salta l'udienza

(AGI) – CdV, 11 lug. – L’ex nunzio apostlico Wesolowski e’ piantonato nell’ospedale dove e’ stato ricoverato d’urgenza ieri, cioe’ proprio alla vigilia del processo per i crimini gravissimi dei quali e’ accusato. Ad effettuare il piantonamento, ha precisato all’Agi il vice direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Ciro Bendettini, “sono le forze dell’ordine italiane, in base ad accordi di collaborazione tra Vaticano e Italia in materia di giustizia penale”. La misura cautelare e’ stata drecisa in considerazionee della spiccata attitudine criminale dell’imputato, che, secondo quanto emerso nel processo canonico di primo grado presso la Congregazione della Dottrina della Fede, che lo ha condannato in primo grado alla riduzione allo stato laicale, si e’ dimostrato capace di condurre per anni una doppia vita. Nei giorni scorsi il presule polacco, consacrato da San Giovanni Paolo II del quale ha evidentemente tradito la fiducia, era stato notato passeggiare in buona forma nei Giardini Vaticani. E solo ieri avrebbe subito un attacco cardiaco, dovuto forse allo stress della viglia del processo penale. Ma vista la situazione processuale e la condotta avuta fin qui (tra l’altro non risulta abbia chiesto perdono ne’ alle vittime ne’ al Papa) il condizionale e’ d’obbligo. Come e’ noto i vescovi dominicani e il loro primate, cardinale Lopez Rodriguez, avevano inviato numerosi documenti circa i reati commessi dal nunzio apostolico, ottenendone solo successivamente prima la rimozione e poi, dopo l’intervento delle magistrature dominicana e polacca, anche l’arresto. L’imputato Wesolowski forse potrebbe ora godere di protezioni a Roma. Alcuni mesi fa il Papa, incontrando i sacerdoti di Roma, disse loro che se avevano qualcosa da fargli sapere e non riuscivano a raggiungerlo potevano ricorrere ai giornali. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.