TwitterFacebookGoogle+

Pena di morte per Seif al-Islam Figlio Gheddafi sara' giustiziato

(AGI) – Tripoli, 28 lug. – Il figlio secondogenito di Moammar Gheddafi, Seif al-Islam, e’ stato condannato a morte da un tribunale di Tripoli, assieme ad altri 8 imputati, per i crimini commessi durante la repressione delle rivolte in Libia nel 2011. Assieme a Seif al-Islam e’ stata inflitta la pena capitale anche all’ex capo dell’intelligence, Abdullah Senussi, e all’ultimo primo ministro dell’era Gheddafi, Al-Baghdadi al-Mahmudi. Il processo, avviato nell’aprile dello scorso anno, e’ stato criticato da organizzazioni per i diritti umani. Inoltre, e’ ancora da risolvere una disputa con il Tribunale penale internazionale dell’Aja sulla giurisdizione del caso di Seif al-Islam. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.