TwitterFacebookGoogle+

Per Alibaba sbarco a Hollywood targato Spielberg 

Pechino – Dopo Wanda, anche Alibaba, il gigante dell’e-commerce cinese e mondiale, sbarca a Hollywood. Alibaba Pictures e Amblin Partners, la casa cinematografica di Steven Spielberg, co-produrranno e co-finanzieranno film per il pubblico cinese e globale. L’accordo tra i due gruppi prevede anche la collaborazione per il marketing, la distribuzione e il merchandising dei film prodotti dalla Amblin, in Cina.

Alibaba Pictures, la divisione cinematografica del gigante dell’e-commerce cinese fondato da Jack Ma, e’ attiva nel settore dal 2014, quando ha acquistato una quota di controllo in ChinaVision Media, mentre lo scorso anno ha acquistato una quota di partecipazione nei film “Mission: Impossible – Rogue Nation”, “Star Trek Beyond” e “Teenage Mutant Ninjia Turtles: Out of the shadows”. Alibaba Pictures, in base ai termini dell’accordo, acquistera’ anche una quota di minoranza in Amblin Partners. “Tra i consumatori cinesi c’e’ una domanda crescente di contenuti premium globali. Ritengo che questa collaborazione potra’ servire da ponte culturale e avere un impatto positivo sulla prossima generazione di consumatori cinesi”, ha commentato Jack Ma sull’accordo.

“Amblin Partners e Alibaba Pictures porteranno storie a tema cinese negli Stati Uniti. Porteremo piu’ Cina in America e piu’ America in Cina“, e’ stato il commento di Steven Spielberg. L’accordo e’ un ulteriore segnale dell’espansione dei gruppi cinesi nel cinema di Hollywood, e a livello internazionale.

Wanda, la conglomerata guidata da Wang Jianlin, ha firmato a settembre un accordo con Sony Pictures per la co-produzione di film e per la distribuzione in Cina dei film della Sony, in un’alleanza strategica che e’ stata definita dal gruppo cinese come la prima intesa di questo genere nel settore cinematografico. Wanda e’ gia’ presente nel mondo del cinema e delle sale cinematografiche, settore nel quale e’ al primo posto in Cina. A gennaio scorso, Wanda aveva acquistato una quota di controllo da 3,5 miliardi di dollari negli studios Legendary Entertainment, e ha accordi in vigore anche nel campo delle sale cinematografiche, come quello con Amc. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.