TwitterFacebookGoogle+

Per M5s Nettuno porto sicuro, giunta amica e niente stampa

Roma – Non e’ suggestiva come la costa del Circeo ne’ mondana come quella di Fregene, eppure i Cinque Stelle hanno scelto Nettuno per il loro vertice sul Comune di Roma. Un po’ per la vicinanza con la location dello spettacolo di Beppe Grillo, un po’ perche’ affine al loro modo di sentirsi vicini all’elettore, i grillini hanno deciso di darsi appuntamento in un luogo defilato, lontano da occhi indiscreti e soprattutto dai giornalisti. Ma forse vale anche il fatto che Nettuno sia guidata dal pentastellato Angelo Casto, ex vicequestore, che alle comunali ha trionfato con il 69,06% delle preferenze. Uno spettacolare un rush finale, dopo che al primo turno aveva raccolto il 24,5% contro il quasi 31% del medico Rodolfo Turano, sostenuto da Forza Italia e da sette liste civiche.Cinquantamila abitanti, citta’ del Tridente e del baseball, Nettuno e’ la patria di Bruno Conti e teatro dello sbarco anglo-americano del 1944, conteso aspramente con la vicina Anzio. Nel 2005 fu commissariata per mafia, primo caso nel Lazio. A cadere, allora, fu la giunta dem guidata da Alessio Chiavetta. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.